Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Meirav Shirom, Dana in Fauda, racconta il successo globale della serie tv israeliana

    Per tutti gli attori di Fauda, la serie tv creata da Lior Raz e Avi Issacharoff è stata un vero e proprio spartiacque per la loro notorietà. È quanto accaduto anche a Meirav Shirom, l’attrice che interpreta Dana e che nell’ultima stagione è a capo delle operazioni nei territori palestinesi. In una lunga intervista a Ynet l’attrice israeliana ha raccontato di come Fauda le abbia cambiato la vita.

     

    “Quando ero a Los Angeles per un viaggio di lavoro, io e un mio amico eravamo seduti in un ristorante dell’hotel e al tavolo accanto a noi sedevano Kirsten Dunst e Jesse Plemons. Loro mi hanno riconosciuto immediatamente perché avevano visto Fauda qualche settimana prima. Quando due star di Hollywood ti riconoscono, ti accorgi che Fauda è veramente ovunque. È stato sorprendente” racconta Meirav Shalom.

     

    “Lior Raz riceve costantemente feedback dai più grandi nomi del mondo dell’entertainment, che guardano e amano lo spettacolo. Ma non solo da loro, visto che anche alcuni dei più grandi nomi del mondo del calcio lo hanno elogiato, dopo aver guardato la serie durante i loro voli” ha aggiunto.

     

    Per quanto riguarda la possibilità di una nuova stagione però l’attrice non si sbilancia. “Anche se sapessi qualcosa, non sarei in grado di dirlo – ha sottolineato Meirav Shalom – Non sappiamo se la serie continuerà o meno. In questo momento ci sono voci su un possibile prosieguo, ma non posso ancora dire nulla di ufficiale”. Tuttavia, anche lei crede che sarebbe giusto continuare. “C’è una sorta di responsabilità, perché è diventato uno show di culto, non solo in Israele, ma anche nel resto del mondo”.

     

    Come rivelato a Ynet, Fauda per Meirav Shalom non è un punto di arrivo, ma un capitolo importante della sua carriera.

    “Non c’è dubbio che Fauda sia stato il più grande progetto internazionale di cui abbia mai fatto parte. Ma per quanto mi riguarda, Fauda non è stato il mio punto di svolta. Sono in costante sviluppo. La mia carriera è sempre seguita dal mio sviluppo come persona”.

    CONDIVIDI SU: