Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Il Presidente ucraino Zelensky commemora il 27 gennaio a Babyn Yar

    Il presidente ucraino Voldymyr Zelensky ha commentato venerdì la Giornata internazionale della memoria della Shoah a Babyn Yar. Il luogo in cui avvenne una delle peggiori stragi legate alla Seconda Guerra mondiale. Oltre 33.000 ebrei e decine di migliaia di ucraini, rom, sovietici e disabili fisici e mentali furono giustiziati dai nazisti e dai loro collaboratori nel burrone di Babyn Yar nel 1941.

     

    La cerimonia è stata organizzata dalla Federazione delle comunità ebraiche dell’Ucraina in collaborazione con il centro nazionale di Babyn Yar. In un discorso video prima della cerimonia, Zelensky ha detto : “Sappiamo e ricordiamo che l’indifferenza uccide insieme all’odio. Ecco perché è così importante che tutti coloro che apprezzano la vita mostrino determinazione quando si tratta di salvare coloro che l’odio cerca di distruggere”.

     

    La cerimonia ha avuto luogo presso il memoriale di Babyn Yar vicino a Kiev insieme a funzionari internazionali e leader ebrei.

    Alla cerimonia di preghiera e di accensione delle candele in ricordo delle vittime erano presenti anche alti funzionari governativi, ambasciatori, parlamentari, il rabbino capo ucraino Moshe Azman e il rabbino Steven Burg, amministratore delegato di Aish HaTorah. “In questi giorni, è più importante che mai ricordare a noi stessi le lezioni universali della Shoah”, ha detto il presidente del Consiglio della Federazione, il rabbino Meir Stambler.  “Non dobbiamo dimenticare il terribile crimine contro l’umanità che si è verificato anni fa e dobbiamo impedire che la storia venga trasmessa in modo distorto”. Il rabbino Raphael Rothman ha recitato una speciale preghiera commemorativa alla fine della cerimonia. Nel marzo dello scorso anno, un attacco missilistico russo ha colpito una torre televisiva vicino al sito di Babyn Yar. 

     A settembre, Zelensky ha visitato il memoriale per commemorare l’81° anniversario del massacro di Babyn Yar.

    CONDIVIDI SU: