Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Manifestazione shock in Polonia: il corteo antisemita di Pruchnik, impiccata effigie di un ebreo ortodosso

    Un’effigie raffigurante un ebreo ortodosso con la scritta “Judasz 2023” è stata impiccata venerdì scorso alle porte della cittadina polacca di Pruchnik. L’accaduto è stato condannato dai funzionari della città che hanno rimosso immediatamente il pupazzo, lo riporta il giornale polacco Ekspres Jarosławski, che ha pubblicato la fotografia dalla manifestazione antisemita conosciuta come il “Giudizio di Giuda”.


    Questa fu oggetto di un enorme scandalo dopo che nel 2019 Kan News pubblicò un video proveniente da Pruchnik in cui l’effige, che riprendevano lo stereotipo dell’ebreo ortodosso vestito di nero e con le peot, veniva prima impiccata, poi picchiata dai bambini e successivamente bruciata. Dopo la condanna unanime della politica, della Chiesa e del mondo ebraico, l’autorità abolirono questa usanza.


    Un residente anonimo, che ha parlato con il quotidiano polacco Gazeta Wyborcza, ha ipotizzato il motivo della manifestazione di quest’anno. Secondo lui infatti, “il tradimento di Giuda questa volta riguarda i politici, i produttori di grano si sentono traditi”, ha detto.


    Meir Bolka, presidente dell’organizzazione per la conservazione del patrimonio ebraico dell’Europa orientale ha commentato l’accaduto. “Il ripetersi di incidenti antisemiti come questo, solo poche settimane dopo che il governo polacco e quello israeliano hanno firmato un accordo per normalizzare le relazioni e ripristinare i viaggi dei giovani in Polonia, è profondamente preoccupante”, ha affermato a Ynet. “È evidente come il governo polacco non sia riuscito ad affrontare le radici di questo odio verso gli ebrei” ha aggiunto.


    “Questo problema richiede una seria attenzione e una risposta significativa da parte del governo polacco” ha sottolineato.La manifestazione di Pruchnik non è l’unica però. Infatti in occasione del Venerdì Santo anche in altre comunità cristiane viene bruciata l’effigie di Giuda Iscariota. Questo rituale, risalente al Medioevo e conosciuto come il “Rogo di Giuda”, viene ancora praticato in alcuni paesi.

    CONDIVIDI SU: