Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    EUROPA

    Terrorismo: Mossad rivela la trama dell’Iran contro l’Europa. Tra gli obiettivi anche le Olimpiadi di Parigi

    L’Iran sta arruolando la criminalità organizzata per condurre una serie di attacchi contro obiettivi ebraici o israeliani in tutta Europa. È quanto rivela una fonte dell’intelligence israeliana ai quotidiani Haaretz e Times of Israel, dopo avere interrogato persone sospette ed esaminato le prove forensi. Il Mossad sarebbe arrivato alla conclusione, quindi, che il regime degli ayatollah ha aperto un nuovo fronte nella guerra per procura del contro lo Stato ebraico. Dietro una serie di attentati avvenuti negli ultimi mesi ai danni delle ambasciate israeliane in Belgio, Svezia e altri Paesi europei, ci sarebbe Teheran, che usa gang criminali locali come esecutori. Tra gli obiettivi, secondo i servizi segreti, ci sono anche le Olimpiadi che si disputeranno in estate a Parigi.
    Alle indagini, che sono durate mesi, hanno preso parte numerose agenzie di sicurezza e di polizia europee e l’intelligence israeliana, tra cui il Mossad e lo Shin Bet. Sono state scoperte numerose infrastrutture terroristiche, gestite da grandi organizzazioni criminali sparse in tutta Europa. I capi sono stati istruiti per eseguire attacchi terroristici direttamente dall’Iran.
    Uno dei criminali assoldati dai pasdaran sarebbe Rawa Majid, “la volpe curda”, capo di una banda chiamata Foxtrot che opera da tempo in Svezia. Il capo di Foxtrot, ricercato in diversi paesi, sarebbe stato reclutato da agenti di Teheran dopo essere fuggito in Iran dalla Turchia lo scorso settembre. In un primo tempo la polizia iraniana ha arrestato Majid, ma è stato rilasciato a patto che pianificasse una serie di attacchi terroristici in tutta Europa, in particolare contro obiettivi ebraici o israeliani. Il 17 maggio, invece, la polizia svedese ha sentito degli spari a tarda notte vicino all’ambasciata israeliana di Stoccolma, ha arrestato un giovane e ha reso noto che l’obiettivo era la sede diplomatica. In quel caso a organizzare l’attentato sarebbe stato il gruppo criminale Rumba, guidato da Ismail Abod, un rivale di Majid a sua volta legato all’Iran.
    Foxtrot e Rumba sono solo alcuni dei gruppi arruolati dall’Iran, da cui ricevono finanziamenti e indicazioni direttamente dall’Iran.

    CONDIVIDI SU: