Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Tel Aviv è il settimo miglior ecosistema per startup al mondo

    Tel Aviv si classifica al settimo posto fra i migliori ecosistemi per startup al mondo. A riferirlo il sondaggio annuale della società di ricerca statunitense Startup Genome, GSER 2022. 

    In cima alla classifica la Silicon Valley, seguita da New York City e Londra, che condividono il secondo posto. Boston e Pechino sono rispettivamente al quarto e al quinto posto, seguite da Los Angeles al sesto.

    “Israele ha più startup pro-capite di qualsiasi nazione al mondo grazie alla sua comunità imprenditoriale affiatata, alle straordinarie capacità di ricerca e sviluppo, alla popolazione istruita e al forte sostegno del governo”, rileva Startup Genome.

    La ricerca, realizzata attraverso un’analisi di tre milioni di aziende e oltre 140 ecosistemi, si basa su sei fattori di successo: performance, funding, talent & experience, connectedness, knowledge e market reach. 

    Le startup di Tel Aviv hanno raggiunto un valore di 120 miliardi di dollari e nel 2021 hanno raccolto la cifra record di 20 miliardi di dollari, pari al 63% del totale del Paese. Inoltre, la città israeliana ha generato 30 unicorni, società del valore di oltre un miliardo di dollari, di cui 20 quotati in borsa. Secondo quanto riferisce Startup Genome, lo scorso anno le società di cybersecurity hanno raccolto 8,8 miliardi di dollari, il triplo dell’importo del 2020. 

    Tel Aviv favorisce la nascita delle startup grazie ad agevolazioni e alle detassazioni per coloro che investono sulle nuove imprese. Il Ministero dell’Economia israeliano offre anche sussidi salariali per gruppi specifici come studenti e minoranze.


    CONDIVIDI SU: