Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    A processo Sarah Netanyahu, accusata di frode

    Comincia oggi pomeriggio in un tribunale di Gerusalemme il processo a Sarah Netanyahu, moglie del premier Benyamin Netanyahu, sospettata, insieme ad altri, di frode e abuso di potere per aver addebitato allo Stato spese (in larga parte pasti), per circa 85 mila euro per la gestione della Residenza ufficiale del premier. Sarah Netanyahu – che, affiancata dal marito, ha sempre respinto ogni addebito – è stata incriminata dall’Avvocato generale dello stato Avichai Mandelblit lo scorso 21 giugno. Insieme a lei è stato accusato anche Ezra Saidof, un alto funzionario dell’ufficio del primo ministro addetto alla contabilità. In un primo tempo il processo era stato fissato per luglio ma fu rimandato a causa dei problemi di salute di uno degli avvocati dei Netanyahu e poi per le festività ebraiche.

    CONDIVIDI SU: