Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Covid Israele, possibile terza dose anche agli over 40

    Israele sta seriamente valutando la possibilità di somministrare la terza dose anche a chi ha meno di 60 anni. “L’efficacia del vaccino [nel prevenire i contagi] cala a tutte le età – ha affermato il Direttore generale del ministero della Sanità Nachman Ash – Anche le persone di quarant’anni possono ammalarsi gravemente”. Lo riporta il Jpost.

    Il Primo ministro Bennett ha già richiesto alle Organizzazioni di assistenza sanitaria (HMO) di prepararsi. La dose booster sarà prima estesa agli over 50, probabilmente fin dalla prossima settimana, e poi agli over 40. Questa sera il Gabinetto Covid si riunirà per decidere in merito: “Ritengo che questa sera riceveremo l’approvazione dalla commissione che si occupa della gestione della pandemia, al fine di vaccinare persone più giovani con la terza dose”, ha detto Bennett ai funzionari delle HMO. 

    Dalla fine di luglio oltre 716mila israeliani over 60 hanno ricevuto la dose “booster”. I dati del ministero della Sanità nelle ultime 24 ore hanno registrato 5.946 contagi, 421 i pazienti in gravi condizioni, su 748 ricoveri. Il bilancio delle vittime dall’inizio della pandemia sale a 6.593.

    Su una popolazione di circa 9,3 milioni di persone, oltre 5,8 milioni hanno ricevuto almeno una dose di vaccino e 5,4 milioni ne hanno ricevute due.

    CONDIVIDI SU: