Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Fino alla fine vicino alla sua anziana paziente

    Ha deciso di restare vicino a Nira, l’anziana signora israeliana che accudiva, ed è stata uccisa. Angeline Aguirre, badante filippina di 32 anni, è un’altra delle vittime del brutale assalto compiuto dai terroristi di Hamas lo scorso 7 ottobre nel Kibbutz Kfar Aza. 

    “Nel suo ultimo messaggio ci ha informati dell’arrivo di alcuni uomini armati. Era spaventata. – ha detto Wilma Badong, la sorella maggiore di Angeline. – Quello che è successo a mia sorella è terribile”.

    Entrambe le donne sono state colpite a morte nel bunker, fatto esplodere dai terroristi per entrare. “Angeline ha mostrato un incredibile onore di fronte al male. – ha affermato Il vicesindaco di Gerusalemme Fleur Hassan Nahoum – Nonostante abbia avuto la possibilità di fuggire, ha dimostrato una straordinaria umanità e lealtà, restando al fianco di Nira durante le violenze che hanno portato entrambe a essere brutalmente assassinate da Hamas”.  

    La caregiver lavorava da 7 anni in Israele, si era sposata di recente e aveva intenzione di tornare definitivamente nelle Filippine alla fine dell’anno.  

    CONDIVIDI SU: