Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Gal Gadot ”orgogliosa” di essere ebrea dopo le affermazioni antisemite di Kanye West

    L’attrice israeliana Gal Gadot si è unita al sostegno corale delle celebrità ebree sui social media dopo la controversia scatenata dalle osservazioni antisemite di Kanye West. Sabato, uno striscione che elogiava i commenti pieni di odio del rapper è stato appeso sopra un’autostrada di Los Angeles.  In risposta, Gadot, l’attrice israeliana diventata una star negli Stati Uniti dopo aver interpretato “Wonder Woman”, ha pubblicato un selfie con indosso una stella di David con la didascalia: “orgogliosa” nei suoi account Instagram e Twitter.

     

    Le recenti esplosioni antisemite del rapper Ye, precedentemente noto come Kanye West, hanno suscitato reazioni negative negli Stati Uniti da parte di celebrità sia ebree che non ebree.

     Il post di Gadot è arrivato poco dopo l’inaspettata manifestazione di sostegno delle sorelle americano-palestinesi Gigi e Bella Hadid, che in precedenza non si erano risparmiate dal criticare Israele, diffondendo spesso fake news antisioniste.  “Supporto i miei amici ebrei e il popolo ebraico”, ha pubblicato inaspettatamente domenica Gigi Hadid sul suo account Instagram.

     

    Oltre alle sorelle Hadid, Khloe Kardashian, Kim Kardashian, ex moglie di Kanye West, Amy Schumer, David Schwimmer, Jamie Lee Curtis, John Legend, Hailey Bieber e molti altri hanno criticato il rapper, mostrando sostegno e vicinanza alla comunità ebraica.

    Martedì, il gigante tedesco dell’abbigliamento sportivo Adidas ha concluso definitivamente la sua collaborazione con Ye per i suoi commenti “ pieni di odio” sugli ebrei.  Anche altri grandi marchi di moda come Gap e Balenciaga si sono mossi nella stessa direzione interrompendo con effetto immediato le partnership con il rapper statunitense.

    CONDIVIDI SU: