Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    ISRAELE

    Gaza, IDF recupera il corpo dell’israeliano rapito Ron Binyamin

    L’IDF ha recuperato a Gaza il corpo di Ron Binyamin, 52 anni. Il cittadino israeliano era stato rapito poi ucciso dai terroristi di Hamas il 7 ottobre a Be’eri.

    Il portavoce dell’IDF Daniel Hagari ha annunciato oggi, sabato, che il corpo di Binyamin è stato recuperato durante la stessa operazione che ha visto nella notte tra giovedì e venerdì le forze di difesa israeliane assieme allo Shin Bet recuperare e riportare in Israele i corpi di Shani Louk, Amit Buskila e Yitzchak Gelranter, rapiti e uccisi con tutta probabilità anche loro il 7 ottobre.

    “Sulla base delle informazioni verificate in nostro possesso, Ron Binyamin è stato assassinato durante il massacro del 7 ottobre all’incrocio di Mefalsim, e il suo corpo è stato portato a Gaza dai terroristi di Hamas”, ha detto Hagari.

    L’operazione è stata possibile grazie alle “informazioni precise dello Shin Bet ottenute durante gli interrogatori dei terroristi arrestati nella Striscia di Gaza, nonché su informazioni della direzione dell’intelligence dell’IDF”, ha continuato Hagari.

    “Marito di Ayelet e padre di Shai e Gil, era un padre di famiglia che amava il ciclismo ed usciva ogni Shabbat per fare un giro, incluso il sabato nero quando è stato rapito nell’area del Kibbutz Be’eri” così il Forum delle famiglie dei rapiti ricorda Ron Binyamin.

    CONDIVIDI SU: