Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Gerusalemme: terrorista spara contro un autobus – Otto i feriti

    Sono almeno otto le persone rimaste ferite, di cui due in modo grave, in un attentato terroristico a Gerusalemme. A quanto si apprende dalle testimonianze, due terroristi hanno sparato sabato notte contro un autobus vicino alla tomba di Re David e in un parcheggio nell’area, vicino al Muro occidentale.

    La polizia israeliana ha arrestato questa mattina il terrorista autore dell’attacco. L’attentatore, infatti, era riuscito a fuggire dopo aver sparato.

     

    Tra i feriti una donna incinta, che è stata colpita allo stomaco. Trasferita allo Shaare Zedek Medical Center, la donna è stata sottoposta ad un cesareo d’urgenza. Il bambino è in condizioni gravi.

     

    “Ho parcheggiato l’auto vicino casa e ho sentito spari e urla. I vicini sono corsi da me e hanno gridato ‘attentato!’”  ha detto Yosef Chaim HaCohen, un paramedico della United Hatzalah che vive li vicino, al Jerusalem Post.

     

    “Secondo un passante, un terrorista ha cominciato a sparare indiscriminatamente verso l’autobus.- Dice il paramedico dell’MDA Shimi Grossman sempre al JPost – Quando sono arrivato c’era un grande trambusto, la gente correva in preda al panico, il team MDA ha curato un uomo di 30 anni,  uno di 45 in gravi condizioni, una donna di 30 anni in gravi condizioni, un giovane di circa 20 anni in condizioni moderate e 4 feriti lievemente”.

     

    “Gerusalemme è la nostra capitale e il centro del turismo per tutte le religioni. La polizia e l’IDF stanno lavorando per ripristinare la quiete e la sicurezza nella città” ha detto il primo ministro Yair Lapid.

     

    ” Gerusalemme è forte e non permetteremo a nessun terrorista di danneggiare la routine della vita pubblica. – ha detto il sindaco di Gerusalemme Moshe Lion – La capitale di Israele continuerà ad essere una città piena di vita, gioia e vitalità”.

     

    L’attacco arriva dopo l’operazione Breaking Dawn condotta da Israele per contrastare e reagire alle costanti minacce della jihad islamica di attaccare lo Stato Ebraico. A metà luglio c’è stato un altro attentato a Gerusalemme: un palestinese ha accoltellato un uomo in un autobus vicino a Ramot.

     

     

    CONDIVIDI SU: