Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Israele. Presunte “tazze-spia” dall’Ambasciata cinese. Indaga lo Shin Bet

    Scoperto un presunto dispositivo di spionaggio all’interno di una tazza termica, arrivata in regalo insieme ad altre agli uffici governativi israeliani da parte dell’Ambasciata cinese.  Per far chiarezza, è stata avviata un’indagine dallo Shin Bet (agenzia d’intelligence per gli affari interni). Lo ha riferito il corrispondente diplomatico Moriah Asraf-Walberg in un rapporto alla radio dell’esercito.

    La tazza è stata inviata al ministero della Scienza e Tecnologia e, con molta probabilità, era destinata al ministro Orit Frakash Hacohen. Una tazza simile era stata indirizzata anche all’ufficio del ministro dei Trasporti Merav Michaeli. Secondo il rapporto, entrambi i ministeri sono coinvolti in progetti, a cui la Cina sarebbe interessata.

    Al momento tutte le tazze sono state raccolte per effettuare i controlli necessari e non verranno restituite.

    L’Ambasciata cinese ha affermato che il rapporto è “una voce infondata” diffusa da “forze che vogliono minare le relazioni israelo-cinesi”. 


    CONDIVIDI SU: