Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    La storica conduttrice ebrea Barbara Walters muore a 93 anni

    Barbara Walters,
    l’iconica giornalista e intervistatrice ebrea che ha fatto la storia nei
    principali notiziari televisivi americani, è morta venerdì a 93 anni. La ABC
    News, dove Walters appariva regolarmente in programmi come “20/20” e
    “The View”, ha dato la notizia.

    Con una carriera
    durata 30 anni, dai ’70 al 2000, Walters ha condotto notiziari che hanno fatto
    storia. La giornalista ha intervistato personaggi del calibro di Menachem Begin
    e il presidente egiziano Anwar Sadat.

    La conduttrice
    americana è nata a Boston il 25 settembre 1929 da genitori figli di emigranti
    ebrei russi fuggiti dall’antisemitismo nell’Europa orientale. Sposata quattro
    volte con tre diversi uomini ebrei, Barbara Walters ha avuto un figlio con
    l’impresario teatrale Lee Guber. 

     

    La giornalista si è
    fatta strada tra i ranghi della NBC nei primi anni ’70, diventando la prima
    co-conduttrice femminile di “The Today Show” nel 1974. Nel 1976, si è
    trasferita a quello che allora era “ABC Evening News”.
    Successivamente è diventata una collaboratrice di lunga data di
    “20/20”, il notiziario televisivo in prima serata della ABC che ha
    gareggiato con “60 Minutes” della CBS e ha co-fondato e co-ospitato
    “The View”, a partire dal 1997.

     

    Tra le sue interviste
    più famose quella al primo ministro israeliano Menachem Begin e al presidente
    egiziano Anwar Sadat, prima che finissero di negoziare lo storico accordo di
    pace nel 1979. Nel 1977, aveva intervistato quest’ultimo durante il suo volo
    per incontrare Begin in Israele.

     

    Nota per il suo stile
    di intervista schietto e tagliente, da molti critici è considerata una delle
    pioniere dell’era delle notizie come intrattenimento venendo imitata anche allo
    storico programma televisivo “Saturday Night Live”. 

    CONDIVIDI SU: