Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Le figlie di Lucy Dee ascoltano il battito della madre dalla paziente che ha ricevuto il suo cuore

    Martedì scorso, in un momento estremamente toccante, Keren e Tali, figlie di Lucy Dee, hanno sentito il battito del cuore della madre nel petto di Lital Valenci, che da cinque anni soffriva di una grave insufficienza cardiaca.

     

    La famiglia di Lucy, la donna assassinata il mese scorso insieme a due delle sue figlie dal terrorismo palestinese, ha incontrato anche altri due pazienti che sono stati salvati grazie agli organi della signora Dee, che sono stati trapiantati prima della sepoltura.

     

    “Ero così commossa quando ho saputo da chi stavo ricevendo il cuore. Avevo letto di Lucy Dee e di che donna incredibile fosse” ha detto alla stampa Lital Valenci, madre di due figli.

    Anche Keren e Tali Dee hanno parlato di questa esperienza. “È stato commovente incontrare Lital e le altre persone. Abbiamo perso tanto, ma siamo confortati dal fatto che tante famiglie siano state salvate da un dolore simile”, ha affermato. “Nessuno può capire com’è perdere una madre e due sorelle contemporaneamente, tuttavia sentire il battito del cuore di mia madre è stato confortante”, ha aggiunto Tali.

     

    “Erano tutti commossi quando Keren e Tali hanno sentito il battito del cuore della loro madre”, ha ammesso il Prof. Dan Aravot, che ha eseguito il trapianto di cuore e ha supervisionato la guarigione di Valenci. “Parliamo spesso del recupero fisico dopo un trapianto, ma c’è sempre una componente emotiva che ne deriva. È stato molto importante per Lital incontrare la famiglia, condividere con loro le sue condoglianze e quanto sia grata di avere il dono della vita e vedere i suoi figli crescere grazie a Lucy Dee”.

     

    La famiglia anglo-israeliana ha incontrato anche Mordechi Elkabetz, 51 anni, che ha ricevuto uno dei reni di Lucy e Daniel Geresh, 25 anni, che ha ricevuto il suo fegato. Elkabetz aspettava da sette anni un trapianto di rene. Il quarto paziente, Ahmed Suliman, 38 anni, che ha ricevuto il secondo rene, non ha potuto partecipare alla riunione, ma ha comunque inviato una targa con versetti della Bibbia come tributo a Lucy Dee.



    CONDIVIDI SU: