Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Lotta a prostituzione, i clienti saranno multati. Approvata legge

    Al termine di un iter parlamentare avviato dieci anni fa in Israele e portato avanti assieme da partiti di governo e di opposizione, la Knesset ha ieri stabilito forti multe per chi sia colto a fruire dei servizi di prostitute. Le multe iniziali saranno di 2.000 shekel (450 euro), ma raddoppieranno in caso di recidivita’ fino a raggiungere un tetto massimo di 75 mila shekel. Queste nuove norme entreranno in vigore pero’ solo fra un anno e mezzo per consentire il graduale reinserimento delle prostitute nel tessuto sociale. A questo fine sono stati stanziati decine di milioni di shekel. Questa legge, secondo Haaretz, ”potrebbe assestare un colpo severo all’industria della prostituzione e ridurre in maniera sensibile il fenomeno”. ”La prostituzione – ha affermato la ministra della giustizia Ayelet Shaked – colpisce profondamente lo status femminile. Il corpo della donna non e’ un oggetto da offrire a chi avanzi il prezzo migliore”. Anche Shelly Yechimovic, parlamentare dell’opposizione laburista, si e’ felicitata della nuova legge che ha paragonato per importanza alla lotta contro lo schiavismo. 

    CONDIVIDI SU: