Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Nancy Pelosi alla Knesset: “La creazione di Israele è stato il più grande risultato politico del XX secolo”

    “La creazione di Israele è stato il più grande risultato politico del XX secolo. Sono orgogliosa che l’America sia il più antico alleato dello Stato ebraico”. Queste le parole alla Knesset della Speaker della Camera USA, Nancy Pelosi, alla guida di una delegazione di membri democratici del Congresso, in visita in Israele. 

    Ad accoglierla, Mickey Levy, portavoce della Knesset, che ha elogiato Pelosi per “la sua lotta senza compromessi” a favore della sicurezza d’Israele. “Questo viaggio simbolizza il legame speciale tra i nostri due Paesi – ha detto Levy – La nostra reciproca amicizia si basa non solo su interessi politici, economici e sulla sicurezza, ma anche sui valori comuni e l’impegno per la democrazia”. “Per molti anni – ha aggiunto Levy – avete lavorato per garantire il nostro diritto a difendere i nostri cittadini e ci siete stati a fianco nei momenti più difficili, come durante il conflitto contro Hamas a Gaza lo scorso anno. Israele non potrebbe chiedere un amico migliore di voi”.

    Nel suo intervento Pelosi ha sottolineato il costante impegno del presidente americano Biden nei confronti dello Stato ebraico. Ha poi ribadito il sostegno “corazzato” degli Stati Uniti per la sicurezza e la stabilità di Israele. 

    “Siamo uniti nella lotta al terrorismo rappresentato dall’Iran, sia nella regione che nello sviluppo nucleare, la cui minaccia è globale. La vicinanza di Israele all’Iran è una preoccupazione per tutti noi”, ha aggiunto Pelosi.

    La Speaker USA ha sottolineato anche la leadership dello Stato ebraico nella gestione della pandemia e ha affermato che “la delegazione è qui anche per ribadire l’impegno dell’America per una soluzione giusta e duratura dei due Stati, che accresca la stabilità e la sicurezza d’Israele, dei palestinesi e dei loro vicini”.

    La delegazione americana incontrerà il Primo ministro Naftali Bennett, il presidente Isaac Herzog ed alti rappresentanti israeliani. Seguirà anche un incontro a Ramallah con il presidente dell’Autorità nazionale palestinese, Mahmoud Abbas. Il viaggio proseguirà verso la Germania e la Gran Bretagna.

    CONDIVIDI SU: