Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Sei terroristi palestinesi evasi dal carcere

    Sei detenuti palestinesi, colpevoli di aver compiuto attacchi terroristici contro gli israeliani, sono evasi nella notte dal carcere di massima sicurezza di Gilboa, nel nord di Israele. Sembrerebbe che i detenuti abbiano scavato un tunnel, dal quale poi sarebbero fuggiti, sotto la torre di guardia del carcere.     

     

    Zakaria Zubeidi, un famigerato terrorista, ex comandante di delle Brigate dei Martiri di al-Aqsa a Jenin, considerato “simbolo dell’Intifada”, è tra gli evasi. Lui è considerato responsabile di molti attacchi terroristici, ed è stato arrestato arrestato nel 2019 dallo Shin Bet, i servizi segreti israeliani, grazie alle informazioni di intelligence secondo cui stava pianificando un grave attacco in Cisgiordania e per due sparatorie contro autobus israeliani, sempre in Cisgiordania.

     

    Gli altri cinque evasi, Mondal Ainfaat, Mahmad Aardiya, Muhammed Aardiya, Yakub Kadari e Iham Kamagi, appartengono alla Jihad islamica palestinese, e anche loro sono di Jenin, dove si celebra in queste ore la fuga dei terroristi.

     

    E’ stato un contadino ad informare nelle prime ore del mattino che sei detenuti stavano scappando attraverso i campi. Adesso è caccia all’uomo in tutto il paese, e si sospetta che i detenuti siano scappati verso Jenin. La Jihad ha definito “eroi” i sei evasi, mentre Hamas anche ha elogiato il gesto.

    CONDIVIDI SU: