Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Violenza su donne, in migliaia protestano in tutto il Paese

    Migliaia di
    uomini e donne sono scesi in piazza in Israele per protestare contro la
    violenza sulle donne, esortando le autorita’ a prendere misure contro gli abusi
    domestici. La manifestazione ha preso il via a Tel Aviv con centinaia di scarpe
    rosse (simbolo in tutto il mondo delle vittime di violenze) esposte ad Habima
    Square. Dimostranti hanno bloccato il traffico in diverse citta’ del Paese alle
    9.30 di mattina, creando disagi agli automobilisti. Dimostranti sono scesi in
    strada a Tel Aviv e a Gerusalemme; picchetto di protesta anche a Be’er Sheva
    dove in 200, tra uomini e donne, si sono riuniti di fronte al municipio, mentre
    ad Hadera ed Herzliya decine di impiegati statali hanno preso parte alla marcia
    di 24 minuti in memoria delle 24 vittime di violenza domestica. Varie
    organizzazioni femministe hanno chiesto al governo di investire 250 milioni di
    sheke (poco meno di 60 milioni di euro) ne piano quinquennale contro la
    violenza sulle donne approvato un anno e mezzo fa e che prevedeva tra l’altro
    un assistente sociale in ogni stazione di polizia, l’uso di braccialetti
    elettronici sugli uomini violenti, la creazione di case/rifugi per donne
    incinte maltrattate, l’espansione dei programmi di riabilitazione per uomini
    violenti e il trasferimento all’estero per proteggere le donne abusate.     
     

    CONDIVIDI SU: