Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    A Liliana Segre conferita la cittadinanza onoraria di Roma

    Tra gli applausi dei consiglieri, l’Assemblea capitolina ha approvato all’unanimità, la delibera proposta dalla Giunta per il conferimento della cittadinanza onoraria di Roma Capitale alla senatrice Liliana Segre.

     

    «Liliana Segre fu deportata all’età di 14 anni nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. – ha detto la Sindaca di Roma Virginia Raggi in Aula – Alla senatrice Segre ho espresso il ringraziamento, a nome mio e della città di Roma, per il suo impegno costante e per la sua preziosa opera di testimonianza dell’orrore della Shoah, dei campi di sterminio e delle deportazioni che colpirono in modo terribile anche la Comunità ebraica romana, con il rastrellamento del 16 ottobre del 1943 che rimane una ferita profonda nella storia della nostra città”.

     

    Raggi ha poi ricordato: “Come lei stessa ha detto si è assunta il compito non solo di ricordare ma di dare in qualche modo la parola a coloro che 80 anni or sono non la ebbero. Senatrice Segre, non smetteremo mai di ringraziarla per quello che ha fatto e per quello che sta facendo con la sua opera di testimonianza che mantiene viva la memoria della Shoah anche e soprattutto nelle nuove generazioni: oggi proponiamo il conferimento della cittadinanza onoraria a Liliana Segre per la sua opera a difesa della democrazia, della libertà e della tolleranza e di contrasto all’odio e alla violenza, tutti principi alla base della nostra Costituzione”.

    CONDIVIDI SU: