Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    AL VIA CELEBRAZIONI CENTENARIO NASCITA PRIMO LEVI

    Al via
    le celebrazioni del centenario della nascita dello scrittore Primo Levi (Torino,
    31 luglio 1919 – 11 aprile 1987). Il primo appuntamento di un lungo calendario
    di iniziative, in Italia e all’estero per tutto il 2019, si terrà oggi alle ore
    18, al Campo di Fossoli a Carpi (Modena), presso la baracca ristrutturata. Per
    l’occasione il Centro Internazionale di Studi Primo Levi di
    Torino e la Fondazione Fossoli hanno chiesto all’attore Fabrizio Gifuni di
    leggere alcune pagine tratte dai libri “Se questo è un uomo” e “I
    sommersi e i salvati” nel campo da cui, settantacinque anni fa, Primo Levi fu
    deportato ad Auschwitz. 

    A circa
    sei chilometri da Carpi, in località Fossoli, è ancora visibile il Campo
    costruito nel 1942 dal Regio Esercito per imprigionare i militari nemici. Nel
    dicembre del 1943 il sito fu trasformato dalla Repubblica Sociale Italiana in
    campo di concentramento per ebrei. Dal marzo del 1944
    divenne campo poliziesco e di transito, utilizzato dalle SS come anticamera dei
    lager nazisti. I circa 5.000 internati politici e razziali che passarono da
    Fossoli ebbero come destinazioni i campi di Auschwitz-Birkenau, Mauthausen,
    Dachau, Buchenwald, Flossenburg e Ravensbrück. Dodici i convogli che si
    formarono con gli internati di Fossoli, sul primo diretto ad Auschwitz, il 22
    febbraio, viaggiava anche Primo Levi che
    rievoca la sua breve esperienza a Fossoli nelle prime pagine di “Se questo
    e un uomo” e nella poesia “Tramonto a Fossoli”. 

    Le
    celebrazioni del centenario della nascita di Primo Levi proseguiranno
    con molte altre iniziative in Italia e all’estero per tutto il 2019. Un anno
    per scoprire e raccontare le diverse dimensioni dell’opera di Levi attraverso
    originali forme di incontro e di rappresentazione.

    CONDIVIDI SU: