Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Coronavirus. Congedi extra con almeno il 30% dello stipendio e voucher babysitter. Le misure in arrivo per i genitori

    Congedi parentali straordinari e voucher babysitter dovrebbero entrare in un decreto legge che il governo dovrebbe approvare mercoledì o giovedì. Le misure – sempre più attese dai genitori, dato il prolungamento della chiusura delle scuole in tutta Italia fino (almeno) al 3 aprile – sono illustrate dal Corriere della Sera.

    I giorni di congedo dovrebbero essere al momento 12. Ma potrebbero aumentare se, come probabile, la chiusura delle scuole dovesse prolungarsi. Chi sceglie il congedo parentale prenderà almeno il 30% della paga prevista per il giorno lavorativo pieno. Ma c’è il tentativo di alzare questa percentuale e anche l’ipotesi di legarla al reddito.

    Per quanto riguarda il voucher babysitter, invece, si pensa a un buono da 600 euro al mese. A poterlo chiedere saranno i genitori di bambini con meno di 12 anni, rimasti a casa per la chiusura delle scuole, nel caso in cui siano tutti e due lavoratori.

    Il buono, naturalmente, potrà essere utilizzato solo per pagare le baby sitter regolarmente assunte. Non un dettaglio visto che il lavoro domestico è uno dei settori in cui il nero è più diffuso. Per congedo e buono baby sitter dovrebbero essere stanziati in tutto 700 milioni di euro.

    CONDIVIDI SU: