Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Giornata Europea Cultura Ebraica: si comincia da Genova. Aderiscono 87 città

    Domenica 14 ottobre 2018
    torna la Giornata Europea della Cultura Ebraica, la manifestazione che invita a
    conoscere e approfondire storia, tradizioni e cultura degli ebrei, minoranza
    presente nel Paese da oltre duemila anni. Coordinata e promossa in Italia
    dall’Unione delle Comunità  Ebraiche
    Italiane e giunta alla diciannovesima edizione, la Giornata propone anche quest’anno
    un fitto programma di iniziative, ancor più diffuse sul territorio. Hanno
    infatti raggiunto la notevole cifra di 87 le località, grandi o piccole,
    distribuite in quindici regioni italiane, che aderiscono alla manifestazione e
    nelle quali si svolgeranno centinaia di attività tra visite guidate a
    sinagoghe, musei e quartieri ebraici, concerti e mostre d’arte, spettacoli
    teatrali e incontri di approfondimento, eventi per bambini e assaggi di cucina
    kasher. Città capofila, e luogo dove si inaugura ufficialmente la manifestazione,
    è quest’anno Genova, nella quale risiede una comunità ebraica vivace e perfettamente
    integrata nel tessuto cittadino. Una scelta avvenuta prima dell’estate e della tragedia
    del crollo del Ponte Morandi, e che viene oggi confermata, nell’intenzione di
    lanciare un messaggio positivo, di fiducia. ”La città ferita non si arrende e
    guarda al futuro, consapevole della sua lunga e proficua storia di incontro e
    dialogo”, dichiara Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle Comunità
    Ebraiche Italiane. E’ sulla stessa lunghezza d’onda Ariel Dello Strologo, Presidente
    della Comunità Ebraica di Genova, che dichiara: ”A seguito della tragedia del
    14 agosto, ci siamo interrogati sull’opportunità di confermare la designazione
    di Genova come capofila della Giornata Europea della Cultura Ebraica. Sarà un
    ulteriore segnale della generale volontà dei genovesi di reagire,
    costruttivamente, alla tragedia che ci ha colpito quest’estate, con iniziative
    e progetti che confermino la vitalità di una città che non vuole dichiararsi
    sconfitta. La manifestazione sarà anche l’occasione per l’ebraismo italiano di
    portare solidarietà alle famiglie di coloro che hanno subito direttamente le
    conseguenze della tragedia, e per un momento di preghiera in ricordo di chi ha perso
    la vita in quelle drammatiche circostanze. Ci auguriamo che la Giornata del 14
    ottobre possa quindi essere un’occasione di riflessione e approfondimento e un
    segnale di speranza e di fiducia.” Partendo da Genova, l’appuntamento
    coinvolgerà l’intero Paese, da nord a sud alle isole, con un tema inedito a
    fare da fil rouge tra tutti gli eventi: ‘Storytelling. Le storie siamo noi’. Un
    richiamo alle radici stesse dell’ebraismo, che affondano nelle ‘storie’ narrate
    nella Torah, la Bibbia ebraica, patrimonio di tutta l’umanità. Un argomento che
    sarà declinato in modi e forme espressive molto diverse, per raccontare l’atto
    del narrare da un punto di vista ebraico.  La Giornata Europea della Cultura Ebraica gode
    del Patrocinio del Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, del
    Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Dipartimento
    per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri,
    dell’Associazione Nazionale Comuni 
    Italiani. E’ inoltre riconosciuta dal Consiglio d’Europa. 

     

    CONDIVIDI SU: