Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    I libri del lunedì. Memoir di Schulem Deen: storia di una rivoluzione

    “Indietro non si torna. Memoir” è il nuovo libro uscito in Italia con Enrico Damiani Editore per la collana Gulliver. Schulem Deen è uno scrittore e saggista ebreo americano cresciuto nella comunità chassidicha di Skver, in Rockland County, New York, cittadina fondata nel 1950 da Rebbe Yakov Yosef Twerski sul modello dello shtelt ucraino Skvyra. Del mondo esterno Schulem conosce poco o nulla, si sposa a diciotto anni e a nemmeno trent’anni si ritrova con cinque figli. Dopo quindici anni il rapporto con la moglie e la comunità si incrina: questo equivale a un disconoscimento nei suoi confronti da parte dell’autorità rabbinica e a una perdita di diritti sui cinque figli. Deen ha scritto e parlato della propria esperienza in diversi siti con il chiaro intento di aiutare chi, come lui, è alla ricerca di libertà o qualcosa cui è difficile dare un nome. 

    Tutto ha inizio da un gesto modesto: l’interesse per lo stereo da lui comprato per i figli. Una notte, essendo andati tutti a letto, Schulem comincia ad ascoltare un canale radio. Decide quindi di creare un blog per scrivere di sé, dei dubbi e delle preoccupazioni che lo attanagliano rimanendo però in anonimo. Chiede il divorzio dalla moglie Gitty e comincia a frequentare il college. La Grande Mela dà il benvenuto a Schulem ed è qui che una nuova vita incomincia. Il titolo originale è forse più accattivante di quello tradotto: “All Who Go Do Not Return”. Schulem non torna, almeno non ora. 


    CONDIVIDI SU: