Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Il violino della salvezza, un thriller tra passato e presente

    “Il violino della salvezza” è un libro scritto da Salvo Bilardello e pubblicato per “Libro/Mania”.

    Vincitore della quarta edizione del concorso letterario “Fai viaggiare la tua storia” grazie alla capacità dell’autore di riuscire ad intrecciare in un perfetto equilibrio la memoria storica che, seppur passata, è più viva nel mai in un presente caratterizzato da una ferita che non è mai stata rimarginata veramente.

    Nella bellissima cornice di Trieste si scatena una forte tempesta: delitti inspiegabili, indagini serrate a ritmi che mettono a dura prova la sanità mentale del commissario Renzo De Stefano che, insieme alla sua squadra, segue diverse piste per arrivare a una soluzione.

    Un romanzo scorrevole che lascia con il fiato sospeso, pagina dopo pagina, dando modo anche di riflettere senza distogliersi dalla macrostoria principale. In questo Bilardello si muove magistralmente, portando il lettore a provare empatia anche per il serial killer che minaccia la calma triestina. Arrivati alla fine del libro, all’ultima parola del romanzo, si rimane con la fame di volerne sapere di più. Un manoscritto veramente ben fatto che mi ha portato direttamente su internet per scoprire altre opere dell’autore e, con somma sorpresa, ho scoperto che ci sono altri libri sul commissario De Stefano!

    Bilardello, infatti, ha pubblicato in passato “Le strane morti di Aquileia”, prima indagine del commissario De Stefano, seguito da “Bora Nera” che narra la seconda avventura del medesimo personaggio principale. Nonostante le tematiche diverse, questo personaggio affascinante “all’italiana” mi ricorda vagamente l’investigatore privato Cormoran Strike di J.K. Rowling con i suoi modi di fare “all’antica” e forse, proprio per questo, ho saputo apprezzarlo ancor di più. De Stefano, infatti, nonostante la polizia abbia fatto passi da gigante nell’ambito della tecnologia, rimane fedele alla “vecchia maniera” di fare indagine grazie al suo intuito e alla visione analitica.

    Per gli amanti dei gialli e dei thriller, “il violino della salvezza” è il romanzo giusto da leggere e rileggere!

    CONDIVIDI SU: