Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Musica fascista in pista pattinaggio, denunciato operaio

    I carabinieri di Limone Piemonte (Cuneo) hanno denunciato a piede libero il responsabile della diffusione di musiche del ventennio fascista attraverso gli altoparlanti della pista di pattinaggio. E’ un quarantenne, residente in provincia di Torino, operaio e manutentore delle pista. E’ accusato di apologia di fascismo. Dagli amplificatori della pista del paese della Val Vermenagna venerdì sera era stata diffuso il brano ‘Faccetta nera’ e altri del periodo fascista, musiche registrate in file video da alcuni turisti presenti. I carabinieri, allertati in un secondo momento dai residenti della zona, dopo avere svolto gli accertamenti dovuti, hanno individuato il responsabile del gesto. 

    “Sono amareggiato e arrabbiato. Si è trattato di un gesto idiota”, sottolinea il sindaco di Limone Piemonte (Cuneo), Angelo Fruttero, precisando che “l’impianto è comunale ma dato in gestione a privati”. “La nostra – dice – è una località di 1.500 abitanti, ci conosciamo tutti e non abbiamo estremismi né di destra né di sinistra. Non c’è nemmeno una sede di partito. Viviamo sul turismo e facciamo di tutto per accogliere la gente meglio che possiamo. Però poi succede che un giorno arrivi una persona che compia un gesto irresponsabile”, conclude.

    CONDIVIDI SU: