Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    My Jewish Italy. Una app per sapere tutto sulla vita ebraica italiana

    Italia ebraica a portata di click, grazie alla nuova App My Jewish Italy, nata dall’esigenza di raccogliere tutte informazioni relative a ristoranti, alberghi, negozi e punti ebraici nel Paese in maniera efficiente e rapida.

    È di Jacqueline Fellus, Assessore alla Kasherut dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, l’idea di creare un’applicazione che potesse raccogliere tutte le informazioni, mappando tutto il territorio artistico-culturale ebraico italiano (quindi antiche sinagoghe, mikve, ecc.); è stata realizzata dalla Società Frankeinstein, in collaborazione con la Fondazione Beni Culturali Ebraici, l’Assemblea rabbinica, con il patrocinio del Mibact e la collaborazione di tutte le Comunità ebraiche italiane che hanno fornito indirizzi e informazioni al fine di creare una vera e propria guida dell’Italia ebraica.

    Ristoranti kasher,  Catering, sinagoghe con riti osservanti, negozi, alberghi, eventi e luoghi turistici con relative informazioni, fotografie e orari: una vera e propria applicazione per il turismo per ebrei viaggiatori alla ricerca di luoghi kasher in cui mangiare e fermarsi, sia per non ebrei desiderosi di scoprire il mondo ebraico.

    “È un modo per arricchire il patrimonio culturale italiano con quello ebraico”, racconta Jacqueline Fellus, ideatrice dell’app, “abbiamo aggiunto una lista di prodotti kasher, le librerie, i negozi, in modo che chiunque scarichi l’applicazione possa facilmente accedere a tutte queste informazioni. È un modo diverso di farci conoscere e di far capire quanto sia importante la vita dell’ebreo, che pur essendo perfettamente integrato nel tessuto sociale italiano, ha vissuto da sempre il proprio ebraismo, costruendo templi e mikve, senza mai fermarsi”.

    L’applicazione non si rivolge soltanto alle grandi Comunità, ma a tutte le città d’Italia in cui è presente una storia ebraica, perciò si può trovare il tour del noto Ghetto di Roma, ma anche luoghi sconosciuti dove non si sarebbe mai pensato di trovare tracce di storia ebraica: ad esempio nel Palazzo Reale di Palermo ci sono le macchine della seta, perché gli ebrei avevano l’esclusiva sulla produzione della seta, oppure una grotta funebre a Noto chiamata “La grotta del carciofo” e mantenne questo nome finché un ebreo non entrò in quella grotta e scoprì che il simbolo raffigurato sul muro non era un carciofo, ma una Menorah, a testimonianza dell’esistenza di una comunità ebraica a Noto.

    L’utilizzo è semplice: basta scaricare l’applicazione sul proprio telefono e automaticamente si avrà accesso ai servizi offerti, sia culturali, sia religiosi, sia gastronomici; altrimenti basterà digitare il nome della città desiderata e compariranno i vari luoghi, eventi ed esercizi ebraici disponibili in quella Comunità, o nelle immediate vicinanze, incluse le informazioni e i contatti della comunità stessa.

    “L’app vuole essere una vetrina internazionale dei prodotti enogastronomici italiani” continua Jacqueline, “è un’app in continua evoluzione, continuiamo a ricevere dalle Comunità nuove informazioni, perciò non finiremo mai di aggiornarla, sperando che l’ebraismo italiano continui ad essere costruttivo e produttivo”.

    L’applicazione è disponibile in italiano e in inglese. 
    Di seguito i link per poterla scaricare:

    https://apps.apple.com/it/app/my-jewish-italy/id1497343076

    Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.jewishitaly.app&gl=IT

     

    CONDIVIDI SU: