Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    NASCE IL CIRCOLO SCACCHISTICO EBRAICO ‘MICHAIL TAL’

    Sulla scia del grande successo della serie Netflix “La Regina degli Scacchi”, è stato creato il Circolo Scacchistico Ebraico Michail Tal (CSEMT) che raduna gli appassionati al Nobil Giuoco delle diverse comunità italiane.

    Il lancio è avvenuto in una riunione on line che ha riunito amici juniores e seniores di tutta Italia. 

    La prima decisione presa in comune è stata quella di intitolare il proprio sodalizio al (fu) grande campione del mondo ebreo lettone Michail Tal (vedi foto allegata), “The Master Attacker” giocatore famoso per il suo gioco istrionico e “sempre all’attacco”.

    Coordinatore del Circolo è Daniel Fishman che sarà coadiuvato dalla Direzione Tecnica di Mario Manasse (Maestro Internazionale FIDE) e da Debora Segre che si occuperà delle attività per le scuole ebraiche e per gli juniores.

    Tra gli iscritti al gruppo si segnalano in particolare alcune giovani promesse delle comunità di Roma (il referente è Eugenio Sermoneta), Milano e Torino, mentre diverse adesioni sono già arrivate da, Firenze, Trieste, Genova, Modena, , e da altre kehilloth.

    Una decina di aderenti al Circolo ha partecipato ad un recente torneo europeo del Maccabi Europa con 150 partecipanti di 36 diversi paesi di tutte le età; dai soli 6 del giovane fenomeno ungherese Peceli fino ai 75 anni. 

    Il torneo è stato vinto dall’olandese David Klein mentre il miglior piazzamento italiano è stato quello di Beniamino Brociner, ottavo classificato.

    E’ stata nel frattempo creata una piattaforma on line che permetterà a tutti gli iscritti di svolgere le partite tra correligionari di diverse città. Sono in programmazione corsi, seminari, e tornei per tutti i livelli anche grazie al contributo tecnico che è già stato garantito da parte di alcuni dei migliori giocatori italiani e dalla stretta collaborazione con la Federazione Scacchistica Italiana.

    CONDIVIDI SU: