Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Suburra: il volto violento di Roma. la nuova serie

    Dopo il grande successo della prima stagione
    della serie tv Suburra, prima produzione Made in Italy di Netflix, dal 22
    febbraio è disponibile nei cataloghi la tanto attesa seconda stagione.

    Ispirato all’omonimo romanzo di Giancarlo De
    Cataldo e Carlo Bonini.

    Tutti gli eventi sono ispirati a fatti realmente
    accaduti, senza ovviamente farne dei riferimenti diretti ma riproducendo un
    mondo che le inchieste giudiziarie hanno recentemente portato alla luce fatto
    di corruzione, criminalità di stampo mafioso, intrecci tra
    politica-vaticano-criminalità, la ormai tristemente famosa “Mafia Capitale”.

    La serie segue le vicende di alcuni personaggi
    tra politici, criminali e persone comuni, coinvolti negli affari malavitosi
    della città di Roma, sullo sfondo dell’assegnazione degli appalti per la
    costruzione del Porto Turistico di Roma nel quartiere di Ostia.

    Nella prima stagione sono raccontati 20 giorni
    tra Febbraio e Marzo del 2008: gli appalti per il Porto Turistico del litorale
    romano di Ostia fanno gola alla criminalità. Dopo l’annuncio delle dimissioni
    del sindaco, Samurai, considerato il re della criminalità organizzata
    capitolina, ha solo 20 giorni per chiudere l’acquisto dei terreni di proprietà del
    Vaticano e far approvare l’unificazione in un solo lotto, passaggio
    obbligatorio per la costruzione del Porto Turistico. Ma ovviamente il
    potenziale porto fa gola ai trafficanti di droga come le famiglie Adami e
    Anacleti.Su questo scenario si inseriscono i tre ragazzi, Aureliano Adami,
    Spadino Anacleti e Gabriele Marchilli, ciascuno con i propri fardelli personali
    e la voglia di emergere e conquistare potere, finendo al centro di vicende più
    grandi di loro.

    La seconda stagione è invece ambientata nei quindici
    giorni che precedono le elezioni del nuovo sindaco di Roma, a tre mesi dalla
    fine della prima stagione. La battaglia tra criminalità organizzata, politici
    corrotti e Chiesa si fa ancora più intensa e i personaggi diventano sempre più
    affamati di potere. I protagonisti della serie sono notevolmente cambiati e
    pronti a conquistare un piatto molto più grande, rappresentato dalla cosiddetta
    Città Eterna, Roma, e per raggiungere questo grande obiettivo, sono disposti a
    tutto.

    Nel cast presenti molti volti noti del cinema e
    della tv, tra questi spicca su tutti Alessandro Borghi, vero e propria
    rivelazione dopo i grandi successi nel ruolo di Stefano Cucchi nel film “Sulla
    mia pelle” e nel ruolo di Remo nella recente pellicola “Il primo re”, che
    racconta la fondazione di Roma, e che nella serie Suburra interpreta Aureliano
    Adami. Giacomo Ferrara invece ricopre il ruolo di Spadino Anacleti, ed Eduardo
    Valdarnini interpreta Gabriele Marchilli.

    Tra i volti noti nella serie degni di nota sono:
    Claudia Gerini, Filippo Nigro e Francesco Acquaroli e Adamo Dionisi.

     

    CONDIVIDI SU: