Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    ITALIA

    Viaggio della memoria, lo sport italiano in partenza per Auschwitz-Birkenau

    Una delegazione particolare è in procinto di recarsi in visita nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.
    Dal 4 al 6 febbraio, infatti, settantotto atleti olimpici e paralimpici, dirigenti e tecnici delle Federazioni Sportive Nazionali, delle Discipline Sportive Associate e degli Enti di Promozione Sportiva, insieme al Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi e ai rappresentanti di CONI, CIP, Sport e Salute, Istituto per il Credito Sportivo, Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e Comunità Ebraica di Roma, visiteranno i campi di sterminio di Auschwitz-Birkenau, il quartiere ebraico di Cracovia e la fabbrica di Schindler.
    Il viaggio è stato organizzato attraverso la “Struttura di missione anniversari nazionali ed eventi sportivi nazionali e internazionali”, in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e la Comunità Ebraica di Roma e grazie al trasporto assicurato dal Ministero della Difesa con un velivolo KC-767A del 14° Stormo dell’Aeronautica Militare.
    È la prima volta la comunità sportiva, che sarà presente in tutte le sue articolazioni, intraprende questo viaggio. Lo scopo è quello di ribadire la funzione dello sport per unire e non per discriminare. L’iniziativa costituirà pertanto una significativa opportunità di raccoglimento e riflessione, per affermare, ancora una volta, l’impegno del sistema sportivo italiano contro il razzismo e a favore della diffusione della cultura della Memoria e del rispetto, che dovrà essere testimoniato e condiviso sistematicamente in tutti i luoghi di sport.

    CONDIVIDI SU: