Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    È l’Italia la meta preferita dagli israeliani

    L’Italia
    è la destinazione più cercata dagli israeliani. A confermarlo, i nuovi dati del
    sito TripsGuard, che, nell’era della pandemia, fa da bussola per viaggiatori.

    Come
    riporta Israel Hayom, il 22% delle visite effettuate dagli israeliani nel sito
    di TripsGuard proviene da utenti che cercano informazioni sulle misure in
    vigore per l’ingresso in Italia. Al secondo posto, con il 19% delle ricerche,
    ci sono gli Stati Uniti, in particolare New York. Inghilterra, Germania e
    Francia completano la cinquina delle mete preferite dagli israeliani.

    Sviluppato
    da Avian, società che si occupa di tecnologie per la vendita di biglietti
    aerei, TripsGuard offre informazioni aggiornate sulle misure predisposte per
    l’ingresso in circa 200 Paesi, inclusi i singoli stati degli USA. Grazie ad una
    mappa interattiva, gli utenti sono informati sulle regole adottate per i
    viaggiatori vaccinati e non, in base al luogo di residenza e al passaporto. Il
    sito, inoltre, raccoglie e aggiorna informazioni sulla quarantena e sulle norme
    anti-Covid in vigore.

    Mickey
    Haslavsky, fondatore e Ceo di TripsGuard ha affermato che “tenere sotto
    controllo le regole d’ingresso in diversi Paesi a causa dello scoppio della
    pandemia è diventato difficile e fornire informazioni aggiornate, richiede ore
    di lavoro”.

    L’Italia,
    secondo Haslavsky, è una meta ricercata per il clima invernale più mite
    rispetto ai Paesi del Nord Europa e per il numero di casi Covid inferiore rispetto
    ad altri luoghi in Europa e nel Mediterraneo.

    CONDIVIDI SU: