Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Austria: giovani ebrei rinominano le strade intitolate ai nazisti

    Nella
    notte tra lunedì e martedì scorso, più di venti strade di Vienna, dedicate ai
    membri del partito nazista e dei gruppi paramilitari SS e SA, sono state ribattezzate
    con i nomi degli eroi, ebrei e non, che si opposero al regime e tentarono di
    salvare delle vite durante la Shoah.

    Tra
    questi, l’agente britannica di origine ungherese, Hannah Senesh, ed il leader
    partigiano Abba Kovner. La metà delle nuove insegne onora le donne della
    resistenza. L’azione è stata realizzata in prossimità dell’anniversario della
    Notte dei cristalli.

    La
    pagina Twitter dell’Unione Austriaca degli Studenti Ebrei ha pubblicato la
    videoclip che mostra l’azione dei giovani attivisti mentre posizionano gli
    adesivi. Poi, la foto “prima e dopo” che raffigura da una parte i
    cartelli imbrattati, mentre dall’altra quelli rinominati.

    “Come
    presidente dell’Unione Austriaca degli Studenti Ebrei, sono molto felice che
    questi attivisti abbiano preso in mano la situazione – ha detto Sashi Turkof,
    studente dell’Università di Vienna – In Austria abbiamo una cultura della
    memoria molto forte, ma essendo una minoranza spesso non siamo ascoltati. Non
    siamo d’accordo a condividere le nostre strade con nazisti ed antisemiti”.

    Nel
    2013, il Dipartimento della Cultura di Vienna ha commissionato, sotto la guida
    dello storico e professore dell’Università di Vienna Oliver Rathkolb, un
    rapporto su 4.300 strade cittadine intitolate a delle persone. Tra queste, 170
    sono risultate “problematiche”, di cui 28 dedicate a persone “che hanno
    rappresentato in modo aggressivo atteggiamenti antisemiti, così come membri
    attivi del partito nazista o dei gruppi SS o SA”. Le strade individuate
    non sono state rinominate, ma affiancate da delle informazioni di carattere
    storico che contestualizzano l’insegna.

     

     

    CONDIVIDI SU: