Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Autorità palestinese taglia del 40% stipendi impiegati pubblici

    L’Autorità nazionale palestinese (Anp) taglierà di circa il 40% i salari degli impiegati pubblici a causa della sua decisione di non accettare più il trasferimento dei fondi delle tasse raccolte da Israele dopo che questi ha trattenuto milioni di dollari destinati al sostegno dei detenuti palestinesi e loro familiari. Lo ha detto il ministro delle finanze Shukri Bishara in una conferenza stampa a Ramallah spiegando che la maggior parte dei tagli riguarderà però i salari più alti dei dipendenti pubblici e che gli stipendi più bassi, quelli attorno a 2000 shekel (circa 476 euro), circa il 50% del totale, non saranno toccati. Bishara ha spiegato che l’Anp ha contratto un prestito di 50 milioni di dollari (circa 45 milioni di euro) e che continuerà a farlo su basi mensili “durante il prossimo periodo”. 

    CONDIVIDI SU: