Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Casalino chiede scusa ma non convince

    “Faccio fatica a rivedermi in quel video, sono frasi
    indicibili e impensabili, un pugno nello stomaco, non ho problema a chiedere
    scusa a chi le ha ascoltate e si è sentito offeso”. Queste le dichiarazioni del
    portavoce del Premier Conte Rocco Casalino a”Che tempo che fa”,
    programma della Rai, giustificandosi per le frasi pronunciate nel 2004 a una
    lezione di giornalismo in cui diceva di provare “schifo” per anziani e persone
    affette da sindrome di down.

    “Dovevo interpretare un personaggio, mi era stato chiesto di
    provocare i ragazzi a fini didattici.

    Oggi ho chiamato il presidente dell’associazione delle
    persone Down, ho chiesto scusa per il fraintendimento, e mi sono messo a
    disposizione per ulteriori chiarimenti. “

    Non una parola, però, né dal conduttore del programma Fazio
    né dallo stesso Casalino, sulle dichiarazioni fatte durante la suddetta
    lezione, nella quale Casalino parlava della Seconda guerra mondiale, spiegando
    che non va semplificata con ‘Hitler=male’ e ‘Ebrei=poveretti’, ma bisogna
    capire le complesse ragioni che hanno portato i tedeschi a incenerire gli
    ebrei.”

    Neanche un commento, dunque, nonostante le manifestazioni di
    sdegno e le spiegazioni richieste da parte della Comunità Ebraica di Roma.

     

    CONDIVIDI SU: