Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Firmato accordo per la fornitura di vaccini tra Israele e Corea del Sud

    Israele consegnerà entro la fine di luglio circa 700mila dosi del vaccino Pfizer alla Corea del Sud, che il Paese asiatico restituirà a settembre e ottobre. L’intesa è stata negoziata dal Ministero della Sanità, dal Ministero degli Affari Esteri, dal Consiglio per la Sicurezza Nazionale (CNS) e dall’Ufficio del Primo ministro, in collaborazione con Pfizer.

    Il premier Naftali Bennett ha parlato più volte con il presidente e Ceo di Pfizer Albert Bourla in merito all’accordo e alla formazione della futura politica sui vaccini. 

    “Stiamo continuando a proteggere la salute dei cittadini d’Israele” ha affermato Bennett “I vaccini sono efficaci e salvano vite. Questo è un dato di fatto. Abbiamo concordato lo scambio che è vantaggioso per tutti: la Corea del Sud riceverà i vaccini dalle nostre attuali scorte e noi riceveremo i vaccini dalla loro futura spedizione. Così faremo in modo che lo Stato di Israele abbia una scorta adeguata di vaccini”.

    Questo accordo di scambio è il primo raggiunto tra Israele e un altro paese in materia. L’Autorità palestinese aveva rifiutato un’offerta simile da parte d’Israele sostenendo che i vaccini erano troppo vicini alla data di scadenza.

    CONDIVIDI SU: