Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Il Papa e Rivlin: un incontro tra amici

    “Il
    grano potrebbe crescere nel deserto, come nel deserto di inimicizia puo’
    crescere l’amicizia per avere la pace”. Con queste parole Papa Francesco
    si e’ rivolto al presidente israeliano Reuven Rivlin, al termine di 35 minuti di
    colloquio privato nella Biblioteca alla Seconda Loggia del Palazzo Apostolico.
    “E’ vero che puo’ crescere il grano nel deserto, noi ci abbiamo portato
    l’acqua e lo abbiamo visto fiorito”, ha replicato il presidente. Queste
    battute hanno accompagnato lo scambio dei doni: un medaglione con le spighe da
    parte del Papa e dall’ospite un bassorilievo di Gerusalemme divisa nelle sue 4
    zone che il presidente ha detto “potrebbero ricomporsi in modo
    nuovo”. All’arrivo si e’ subito instaurato un clima di amicizia, come
    hanno fatto notare i giornalisti che hanno accompagnato Rivlin raccontando come
    il presidente abbia preso tra le sue due mani la mano destra del Papa che
    sorrideva compiaciuto. “Sembrava un incontro tra amici”, e’ stato
    detto per descrivere “un clima non convenzionale e amichevole”.
    Il  Papa in particolare si e’ trattenuto
    al termine dell’incontro con la signora Nechama, moglie del presidente, che era
    in sedia a rotelle. 

    CONDIVIDI SU: