Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    La Commissione UE lancia per la prima volta una strategia per combattere l’antisemitismo e promuovere la vita ebraica

    La Commissione europea ha presentato per la prima volta la strategia volta a combattere l’antisemitismo e a promuovere la vita ebraica. Lo ha annunciato il vice presidente della commissione Margaritis Schinas al termine del Collegio dei commissari tenutosi a Strasburgo. La strategia, visto l’inquietante aumento dell’antisemitismo in Europa e nel mondo, prevede azioni su tre fronti: prevenire ogni forma di antisemitismo, preservare e incoraggiare la vita ebraica, infine promuovere attività di ricerca, istruzione e commemorazione della Shoah. 

     

    Rafforzare la protezione dei luoghi di culto e i siti ebraici, rafforzare la collaborazione con le imprese online per contrastare l’antisemitismo sul web, creare un polo europeo sull’antisemitismo, sono alcune tra le azioni in programma. 

     

    “Oggi ci impegniamo a promuovere la vita ebraica in Europa in tutta la sua diversità. Vogliamo che la vita ebraica torni a prosperare nel cuore delle nostre comunità, come è giusto che sia. – ha dichiarato la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen – La strategia che presentiamo oggi rappresenta una svolta decisa nella nostra risposta all’antisemitismo. L’Europa può prosperare soltanto se le comunità ebraiche si sentono sicure e prosperano.”

     

    “L’antisemitismo continua ad essere una minaccia attuale e spaventosa – ha sottolineato il vice presidente della commissione Margaritis Schinas – L’antisemitismo non è un problema per gli ebrei, ma per chi è antisemita. E’ incompatibile con qualsiasi valore europeo e con i diritti umani. Noi lo vogliamo combattere in ogni forma”.

    CONDIVIDI SU: