Skip to main content

SPECIALE PESACH 5784

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Maratona di New York, l’israeliana Salpeter seconda al traguardo

    L’israeliana Lonah Chemtai
    Salpeter si è classificata seconda nella gara femminile della 51esima edizione
    della Maratona di New York.

    A vincere la competizione, dopo
    una rimonta negli ultimi cinque chilometri, è stata la keniana Sharon Lokedi,
    al suo debutto, con il tempo di 2h23’23”. Dietro di lei l’atleta 33enne
    israeliana al traguardo in 2h23’30”, sette secondi dopo la vincitrice. Terza
    l’etiope Gotytom Gebreslase, campionessa del mondo in carica.

    Nata in Kenya, Lonah Chemtai
    Salpeter a 20 anni decide di emigrare in Israele, dove inizialmente lavora come
    babysitter per i figli di un diplomatico all’Ambasciata del Kenya. A scoprirla
    come fondista è Dan Salpeter, suo allenatore e futuro marito. A marzo del 2016
    ha preso la cittadinanza israeliana.

    L’atleta ha vinto diverse gare,
    tra cui la maratona di Firenze nel 2018, la maratona di Praga nel 2019 e quella
    di Tokyo nel 2020. Nel 2018 ha, inoltre, conquistato l’oro nei 10mila metri su
    pista ai Campionati Europei a Berlino (prima medaglia europea dell’atletica
    israeliana). Quest’anno ha ottenuto il bronzo alla gara femminile dei
    Campionati Mondiali di Atletica leggera a Eugene, in Oregon.

    Circa 50mila partecipanti
    provenienti da 91 Paesi hanno gareggiato alla Maratona di New York, svolta
    senza limitazioni anti-Covid.

     

    CONDIVIDI SU: