Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Merkel visitera’ per la prima volta il lager di Auschwitz

    Sara’ la prima volta che Angela Merkel mettera’ piede nel campo di concentramento di Auschwitz: un portavoce del governo tedesco ha confermato che la cancelliera si rechera’ il prossimo 6 dicembre nel lager-simbolo della Shoah, dove trovarono la morte fino a un milione e mezzo di persone, prevalentemente ebrei. E’ stata la Sueddeutsche Zeitung a riferire per prima del viaggio, sottolineando che il viaggio di Merkel avviene in seguito ad un invito da parte della Fondazione Auschwitz-Birkenau, i  occasione del suo decennale. In particolare, a quanto afferma il quotidiano di Monaco, la cancelliera visitera’ sia il lager centrale che il campo di sterminio di Birkenau. La Fondazione fu creata dall’ex ministro agli Esteri polacco nonche’ storico Wladyslaw Bartoszewski, che sua volta era stato deportato ad Auschwitz e che per tutta la vita si e’ dedicato al dialogo tra Polonia e Germania.     

    Parlando a Berlino, il vicepresidente esecutivo del  Comitato internazionale Auschwitz Christoph Heubner, ha  affermato che “i sopravvissuti di tutto mondo salutano la decisione della cancelliera” di visitare il campo, un riconoscimento per il lavoro di tanti anni dei testimoni impegnati a trasmettere la memoria degli orrori dell’Olocausto ai giovani in tanti Paesi europei. Heubner ha sottolineato che “proprio in questi tempi in cui sopravvissuti di Auschwitz in Europa sono nuovamente oggetto di insulti e di messaggi di odio, la visita della cancelliera rappresenta un importante segnale di interesse e di solidarieta’”. Appare evidente, in questo passaggio, il riferimento alla senatrice a vite italiana Liliana Segre, cui e’ stata assegnata una scorta dopo una serie di minacce ricevute in rete. Il prossimo 27 gennaio cade il 75esimo anniversario della liberazione di Auschwitz da parte dell’Armata Rossa.

    Prima di Angela Merkel, solo i cancellieri Helmut Schmidt e Helmut Kohl avevano visitato il campo di concentramento di Auschwitz, rispettivamente nel 1977 e nel 1989 nonche’ 1995. Da parte sua, la cancelliera durante il suo lungo mandato ha visitato quattro volte il memoriale dello Yad Vashem a Gerusalemme, dichiarando che la “responsabilita’ storica” della Germania e la sicurezza di Israele fanno parte della “ragion di Stato” della Repubblica federale. Nel 2009 Merkel ha poi accompagnato Barack Obama a Buchenwald, alla cui liberazione aveva partecipato anche un prozio dell’allora presidente americano. Nel 2013, la cancelliera si e’ recata in visita al lager di Dachau.

    Alle cerimonie per il 75esimo anniversario della  liberazione di Auschwitz, il prossimo 27 gennaio, e’ annunciata  la presenza del presidente della Repubblica tedesco, Frank-Walter Steinmeier.

    CONDIVIDI SU: