Skip to main content

Ultimo numero Marzo-Aprile 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Rai2: Sorgente di Vita, puntata speciale su Leggi Razziali

    Una puntata speciale di “Sorgente di vita”, dedicata all’ottantesimo anniversario delle leggi razziali, andrà in onda oggi domenica 2 settembre alle 24.30 su Rai2 e, in replica, lunedì 3 settembre alle 24,55. Il 5 settembre 1938 veniva promulgato dal regime fascista il primo decreto discriminatorio nei confronti degli ebrei italiani, che venivano esclusi da tutte le scuole del Regno. A ottanta anni dalle Leggi Razziali, una puntata monografica, con tante voci, tanti volti e tante storie diverse per un racconto corale di quelle vicende: la propaganda antisemita iniziata nel mese di gennaio, la politica di Mussolini, le norme sulla “razza”, l’umiliazione profonda subita dagli ebrei italiani che da quel momento smisero di essere cittadini come tutti gli altri, il tradimento del re Vittorio Emanuele III e della patria per la quale gli ebrei avevano combattuto dal Risorgimento alla Prima Guerra Mondiale. Dall’archivio di Sorgente di vita le testimonianze di chi visse in prima persona quegli anni drammatici: dall’espulsione dalle scuole e dalle università alla cacciata dagli impieghi pubblici e dal mondo del lavoro, la progressiva perdita dei diritti fondamentali, l’indifferenza dei concittadini, il degrado e le difficoltà della vita quotidiana. I ricordi, la rabbia, l’indignazione di fronte all’ingiustizia delle leggi antisemite e poi le persecuzioni e le deportazioni dopo l’armistizio dell’8 settembre e l’occupazione nazista dell’Italia. Una ricostruzione accompagnata dalle riflessioni dello scrittore Antonio De Benedetti e dello storico Mario Toscano.

    CONDIVIDI SU: