Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Segretario Usa, Mike Pompeo annuncia: i prodotti degli insediamenti in Cisgiordania saranno "Made in Israel"

    Gli Stati Uniti etichetteranno le esportazioni dagli insediamenti ebraici nei territori contesi della Cisgiordania come israeliane. Lo ha annunciato il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, che oggi – primo segretario di Stato americano a farlo – si è recato in un insediamento, visitando l’azienda agricola a Psagot.

    “Tutti i produttori nelle aree in cui Israele esercita le autorita’ competenti saranno tenuti a contrassegnare le merci come ‘Israel’, ‘Product of Israel’ o ‘Made in Israel’ quando esportano negli Stati Uniti”, ha dichiarato Pompeo. Le nuove linee guida si applicheranno “in modo particolare” all’Area C, la grande parte della Cisgiordania dove Israele mantiene il pieno controllo civile e militare e dove sono presenti cittadine israeliane e attività produttive che danno lavoro anche ai palestinesi. 

    Gli Stati Uniti, ha inoltre spiegato Pompeo, prenderanno misure “immediate” contro le organizzazioni legate al movimento BDS di boicottaggio di Israele giudicato “antisemita”. “Oggi faccio un annuncio, prenderemo misure immediate per identificare le organizzazioni implicate nella campagna d’odio organizzata dalla BDS e ritireremo il sostegno americano a questi gruppi”, ha detto Pomepo. La BDS (boicottaggio, disinvestimento, sanzioni) è una campagna mondiale di boicottaggio economico, culturale e scientifico di IsraeleIsraele accusa la campagna BDS di antisemitismo e di rimettere in causa l’esistenza dello stato ebraico

    CONDIVIDI SU: