Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Sugo all’arrabbiata

    Molto spesso cose che sembrerebbero avere soltanto aspetti positivi,
    nascondono nella pratica risvolti nefasti. Una di queste è l’apprendere nuove
    lingue.

    Se da un lato potersi esprimere in una nuova lingua ti arricchisce e ti
    fornisce gli strumenti per comunicare con un numero più grande di persone,
    dall’altro, inevitabilmente, ti permette di tradurre le canzoni simultaneamente
    e quindi non poter più godere di piacevoli melodie, ma rimanere sconvolti dalle
    parole che formano il testo.

    Imparando lo spagnolo, ho potuto decifrare testi al limite della volgarità
    o stupidità, e mi si è aperto un mondo di penose rime baciate e volgarità
    incredibili.

    È di questi giorni l’uscita di una canzone, in spagnolo per l’appunto, il
    cui testo è un’allusione per nulla velata alla fine di una storia d’amore
    dovuta ad un tradimento, dove senza nessuna censura si fa riferimento a nomi ed
    episodi che hanno portato a tale rottura. Ai miei tempi, mamma mia come sto
    invecchiando, alla fine di una relazione ci si scriveva una lettera o magari ci
    si incontrava in un luogo tranquillo per parlare e dirsi addio. Oggi invece
    anche la fine di un amore è merce di marketing e di vendita.

    Ho pensato di proporvi oggi una ricetta che è una velata allusione ad uno
    stato d’animo, leggittimo, che spesso proviamo e che a volte possiamo provare
    ad attutire a tavola.

    Sugo all’arrabbiata

    Ingredienti:

    4 spicchi di aglio

    Un barattolo di pomodori pelati ( circa 700 gr)

    Olio di oliva

    4 peperoncini piccanti

    Sale

    Preparazione:

    Per prima cosa frullate i pelati.

    In una padella scaldate l’olio e l’aglio. La ricetta prevede di tagliarlo a
    fettine, ma se preferite non rischiare di mangiarlo, potete anche mettere gli
    spicchi interi.

    Aggiungete quindi i peperoncini e fateli soffriggere per circa 3 minuti.

    A questo punto aggiungete il pomodoro, salate e coprite, lasciando cuocere
    a fuoco basso per circa 15/20 minuti.

    Se non avvertite i vostri commensali del fatto che il sugo è piccante, può
    essere usato come vendetta molto più dannosa di una canzone.

     

    CONDIVIDI SU: