Skip to main content

SPECIALE PESACH 5784

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Addio alla Morà Emma Pavoncello Hassan. Ha trasmesso la passione per il sapere a generazioni

    Domenica
    scorsa la Scuola Vittorio Polacco e la nostra Comunità tutta hanno perso un
    personaggio che ne ha fatto la Storia. È venuta a mancare la Morà Emma
    Pavoncello Hassan. È stata una delle maestre storiche, che ha sicuramente
    contribuito a far crescere la nostra Scuola.

    Alla Scuola
    ha dato tanto, insegnando a numerose generazioni di alunni per oltre
    quarant’anni con amorevole dedizione e trasmettendo loro la sua stessa passione
    per il sapere, la sua cultura e la sua particolare predilezione per
    l’insegnamento della matematica, per il quale adottava un suo rigoroso metodo
    creando anche dei materiali didattici che rendevano comprensibile questa
    materia ad ogni tipo di alunno; non ne era gelosa ed era sempre felice di
    condividerli con tutte le colleghe che, vista la sua esperienza, le chiedevano
    consigli.

    Ho
    condiviso con lei i miei anni di insegnamento nella Scuola elementare ed i
    primi due anni di direzione della stessa e sono stata anche il genitore di uno
    dei suoi alunni!

    Prima di
    queste esperienze, però, per me Emma è stata una delle mie cugine più grandi,
    Emma di zio Anselmo, come la chiamiamo in famiglia per distinguerla dalle altre
    cugine di nome Emma, cugine che hanno preso il nome dalla nonna, che non ho mai
    conosciuto perché vittima della Shoah. Da collega, invece, ne ho potuto
    apprezzare la riservatezza, la serietà, la professionalità, l’umanità e la
    dedizione per i suoi alunni. Anche io ho fatto tesoro dei suoi insegnamenti.

    Grazie
    Emma! Per noi tutti la tua perdita è un grande dolore! Baruch Dayan Aemet


    Nella foto Scuola Elementare V A anno 1987-1988

    CONDIVIDI SU: