Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Da Roma alla Silicon Valley. La storia di Aron Di Castro: manager che insegna la competitività ai giovani

    “I giovani incontrano Aron Di Castro”, questo è il nome dell’evento che si è tenuto martedì sera presso la Sala del Consiglio della Comunità Ebraica di Roma, organizzato da Delet – Assessorato ai Giovani insieme alla Consulta della C.E.R.

    Più di quaranta persone ad ascoltare Aron Di Castro, Director Global Business Development & Partnerships in Waze, nato a Roma e che circa venti anni fa decise di fare l’Alya, una scelta non semplice, ma che col passare degli anni gli ha portato tantissime soddisfazioni, e un percorso lavorativo giunto negli Stati Uniti, nella Silicon Valley dall’aprile del 2017.

    La serata si è aperta con un videodel Prof. Scott Galloway, sul quale Aron ha commentato: “Pensare di poter seguire le proprie passioni a volte non basta. Bisogna chiedersi in cosa si è bravi, per cosa si è portati, e soprattutto cosa può recarci gioia e soddisfazione nel lavoro, giorno per giorno.”

    Di lì è partito un confronto sulle abissali differenze che ci sono tra il mercato del lavoro italiano, e quello USA e israeliano, che viaggiano sì in maniera diversa l’una dall’altra, ma a velocità elevatissime rispetto a quella del nostro paese. Si è parlato molto dell’ecosistema israeliano, uno dei più competitivi al mondo, e di come i ragazzi che vogliano fare un’esperienza formativa, di studio, o lavorativa in Israele potrebbero approcciare le opportunità che il paese ha da offrire.

    A porre l’accento proprio sul complesso mercato israeliano non solo Aron Di Castro, ma anche Alex Zarfati, Presidente della Consulta, che dopo aver vissuto in Israele, ha deciso di tornare a Roma, dove tuttora lavora.

    A chiudere la serata la presentazione del programma formativo ideato da Aron Di Castro, insieme a tre ragazzi: Albert Palumbo, Micol Sasson ed Edoardo Spizzichino, che hanno raccontato la loro esperienza dell’anno precedente. Arrivata alla seconda edizione, Skilled Program è programma di formazione intensiva di due settimane, completamente gratuito, incentrato sull’ Online Marketing, in collaborazione con gli uffici della Google for Startups, il Municipio di Tel Aviv, Aleph VC, IDC, Gvahim e altre organizzazioni israeliane. Solamente 30 i posti disponibili per questo esclusivo programma di formazione, costruito con i migliori esperti del settore.

    Questi i numeri che riporta Aron Di Castro dall’edizione dell’estate scorsa, che “ha avuto 28 ragazzi da Italia, Brasile, Turchia, Russia, e non solo. Già nella prima settimana del programma la maggior parte della classe ha superato 2 test di certificazione della Google Ads Academy”. “Alcuni hanno creato un network che li ha portati alla loro prima esperienza lavorativa in online marketing in Israele” continua Di Castro, aggiungendo che “metà della classe ha definito l’esperienza “al di sopra delle aspettative”, mentre il 20% l’ha definita “una delle migliori esperienze formative che io abbia mai provato”.

    “A meno di una settimana dall’apertura delle iscrizioni per l’estate 2020 il programma ha già 24 applications da 13 paesi diversi. Siamo sicuri che la seconda edizione dello Skilled Program proporrà un’altra esperienza formativa di altissimo livello” così ha concluso l’ideatore del programma, anticipandoci già alcuni numeri e dettagli dell’edizione 2020.

    “Abbiamo bisogno di un maggior numero di iniziative legate ai giovani. Uno dei problemi più grandi è l’occupazione e la formazione, ed è uno dei problemi più grandi qualora decidessero di fare l’Alya, e quindi qualsiasi incontro orientato alla formazione e ad un futuro business è da sostenere” queste le parole di Alex Zarfati, Presidente della Consulta della Comunità Ebraica di Roma, a termine dell’incontro.

    Sulla stessa lunghezza d’onda l’Assessore alle Politiche Giovanili, Raffaele Rubin, facendo presente che “oggi i nostri ragazzi sono sempre più interessati a queste incontri formativi e noi dobbiamo fare tutto il possibile affinché ce ne siano sempre di più”, aggiungendo inoltre che “il nostro obiettivo come comunità è quello di rendere più interessante l’offerta di attività nel mondo giovanile” sottolineando come per lui “è motivo di grande orgoglio avere un profilo come Aron Di Castro ad interfacciarsi e a formare i nostri ragazzi nel mondo del lavoro”.

     

    CONDIVIDI SU: