Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Inaugurato nuovo centro comunitario alla Casa di Riposo

    È stato inaugurato, lo scorso giovedì, un nuovo centro comunitario all’interno della struttura della Casa di Riposo per Anziani della Comunità ebraica di Roma. Si tratta del ‘pagoda’, uno chalet che si è provveduto a ristrutturare con nuovi spazi e nuovi arredi che lo rendono oggi luogo accogliente per molte iniziative. “La ristrutturazione di questo immobile – hanno sottolineato all’unisono il presidente della Casa di Riposo David Barda e il presidente della Deputazione di Assistenza Piero Bonfiglioli – è un bell’esempio di coordinamento di due enti diversi che lavorano insieme sul sociale e guardano ai risultati e all’obiettivo di risolvere i problemi delle persone”.

    Da questa unione di intenti nasce anche l’utilizzo che si farà di questa nuova struttura che inizierà accogliendo il centro estivo per bambini e ragazzi “e che poi proseguirà – ha spiegato Alessandra Panzieri – a settembre con iniziative che vedranno assieme giovani e meno giovani, con Corsi di cucina, giardinaggio

    è Corsi di inglese ed ebraico”.

    “Per giungere a questo risultato – hanno sottolineato Bonfiglioli e Barda – si è lavorato molto ed in sintonia, ma è stato fondamentale l’aiuto generoso giunto da un benefattore che desidera non essere menzionato ed al quale dobbiamo rivolgere un sentito ringraziamento”.

    A conclusione – prima di una breve rappresentazione teatrale in giudaico-romanesco di alcuni ragazzi, guidati da Alberto Pavoncello – il saluto del presidente della Comunità ebraica Ruth Dureghello: “Questo luogo e questo progetto – ha sottolineato – sono una bellissima iniziativa che rientra nello spirito ebraico che vuole dare valore all’esperienza dei nostri anziani che tanto ancora possono e sanno dare in termini di esperienza ai noistri giovani”.

    CONDIVIDI SU: