Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    La musica per crescere e ricordare. Iniziativa delle scuole ebraiche

    La musica come strumento culturale, veicolo per il
    dialogo, momento di svago, ma soprattutto mezzo per conservare il ricordo di
    Alisa, la ragazza scomparsa due anni fa in un tragico incidente stradale. Visto
    il notevole interesse e il successo del Progetto di Musica 2017-2018,
    l’Associazione onlus Suoniamo Insieme per Alisa ha infatti deciso di attivare
    per il nuovo anno accademico 2018-2019 corsi di strumento, canto e laboratori
    di musica di insieme presso le Scuole Ebraiche di Roma, avvalendosi della
    collaborazione della Scuola di musica Arte2o.
    “Abbiamo fatto due incontri
    a scuola in cui sono stati presentati i corsi alle famiglie e ai ragazzi”
    ha raccontato a Shalom il Presidente dell’Associazione Saul Meghnagi. “E’ stato un successo straordinario, in
    quanto le adesioni sono andate oltre le più rosee previsioni, con oltre venti
    persone iscritte in pochi giorni. I corsi sono già attivi su diversi strumenti:
    c’è un comprensibile entusiasmo dei ragazzi per la batteria, ma non manca anche
    chi si sta appassionando a chitarra, pianoforte, violino. La scuola di musica è
    quindi in partenza e sarà operativa nell’arco di poche settimane”.

    Sede dei corsi saranno le Scuole Ebraiche Vittorio
    Polacco, Angelo Sacerdoti e Renzo Levi. L’Associazione Suoniamo insieme per Alisa offrirà agli iscritti al Corso
    Individuale di Canto e/o Strumento l’iscrizione al Corso collettivo di
    Laboratorio musica d’insieme facendosi carico della quota di partecipazione al
    corso fino a 35 persone, dando così continuità a quanto fatto finora. Valuterà
    anche, con l’aiuto delle scuole ebraiche, 
    il finanziamento di 4 borse di studio per la copertura del 50% delle
    rette annuali. I docenti che
    prendono parte al progetto sono tutti musicisti qualificati e professionisti
    attentamente selezionati, costantemente attivi sia in campo concertistico che
    nell’insegnamento, sempre impegnati nel perfezionamento delle proprie attività.
    La Scuola Arte2o è una realtà
    riconosciuta nel campo culturale della Capitale, impegnata dal 2009 in molti
    settori che vanno dall’organizzazione di eventi musicali, alla produzione
    artistica, alla formazione.

    Mentre le attività alla scuola ebraica proseguono dunque
    con la scuola di musica, sono in corso due iniziative altrettanto importanti:
    un’altra aula di musica è stata allestita presso il liceo Virgilio, l’altro
    istituto scolastico frequentato da Alisa; ha poi preso il via anche un concorso
    tra band musicali giovanili di tutta Italia, che saranno sottoposte a una
    selezione prima della competizione finale, che si svolgerà in un grande teatro
    romano nell’estate del 2019.

    In conclusione, Meghnagi ci tiene a sottolineare
    alcuni punti. “Il lavoro è stato
    realizzato tutto su base volontaria, eccezion fatta per i musicisti, gli unici
    retribuiti. I fondi sono stati reperiti tramite raccolte di donazioni volontarie
    e da liste di regali per eventi lieti che sono state devolute in beneficienza.
    Fondamentale poi ricordare la generosa attività della presidente della Comunità
    ebraica di Roma Ruth Dureghello, dei dirigenti e di tutto il personale
    scolastico, senza il quale il progetto non sarebbe stato realizzabile”.

    CONDIVIDI SU: