Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Un giardino in memoria di Yair

    Su iniziativa 
    dei volontari dell’Associazione Genitori Scuola (AGS) e degli amici, è
    stato piantato in memoria di Yair Daniel z.l. un giardino di alberi a Baram, un
    kibbutz nel nord di Israele. Yair è venuto a mancare ad agosto del 2022; era
    una colonna portante della sicurezza comunitaria, un volto sempre presente, con
    riservatezza e garbo. Tante qualità che hanno suscitato un grande
    coinvolgimento emotivo e un saluto carico di affetto e commozione.

    Nell’ambito di un incontro formale
    nell’ufficio dell’Associazione presso la scuola ebraica, i rappresentanti
    dell’AGS, i dipendenti della Sicurezza e gli amici di Yair hanno consegnato
    alla moglie Dafna e ai suoi due figli Steve e Jasmine il certificato del Keren
    Kayemet LeIsrael che attesta la creazione del giardino.

    «L’idea del giardino è nata dagli amici e dal
    gruppo dell’AGS. Abbiamo coinvolto tutti, hanno partecipato anche persone che
    non erano legate alla scuola. Tutti si sono sentiti di partecipare a questa
    iniziativa. Yair era una persona amata da tutti, benvoluta. Il suo lavoro lo
    faceva come se tutti fossero suoi figli e fratelli. Ho perso un fratello con
    lui» spiega commosso un caro amico di Yair.

    Il Keren Kayemet LeIsrael, fondato nel 1901, si
    impegna da oltre un secolo nel rimboschimento della Terra di Israele con
    numerosi progetti. Nell’ebraismo piantare un albero è simbolo di pace,
    fratellanza e di amore per la terra e per la vita. “È una tradizione consolidata, che sia in occasioni tristi che in quelle
    liete, degli alberi vengano piantati in Israele per continuare, simbolicamente,
    il percorso della vita” è il principio riportato dal KKL.

    CONDIVIDI SU: