Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Viva il Neghev. Iniziata la campagna di raccolta della Women’s Division del Keren Hayesod

    Si è svolto il 2 aprile nell’elegante
    location “Il Palazzetto”, in pieno centro di Roma, l’evento promosso da Women’s
    Division Keren Hayesod: Women’Suggestions.
    Jewels, Fashion& More; un iniziativa volta a sostenere il progetto
    Ayalim, dedicato ai pionieri del deserto: un gruppo di ragazzi che nel 2002 ha
    deciso di bonificare il Deserto del Neghev e di costruire nuovi insediamenti nella
    parte più arida di Israele.

    “Mentre il centro di Israele è molto
    popolato, le aree del Nord e quelle del Sud sono zone desertiche in cui vivono
    persone disagiate, tra cui anche gli immigrati”, spiega Roberta Calò, Presidentessa
    della Women’s Division. “Questi giovani hanno deciso di aiutarli andando a
    studiare nelle università che si trovano in quelle zone, piuttosto che a Haifa
    o a Tel Aviv e stanno costruendo scuole e abitazioni, inoltre grazie agli
    strumenti tecnologici consentono una vita migliore”.

    Oltre al brunch sull’elegante
    terrazza del Palazzetto, attrattiva principale dell’evento è stata la visita
    guidata alla Collezione Storica della Fondazione Micol Fontana che custodisce
    nel suo archivio una collezione di creazioni di alta moda realizzate tra gli
    anni ’40 e ’90 dalle sorelle Zoe, Micol e Giovanna Fontana, arrivate a Roma nel
    1936 da Traversetolo, un piccolissimo paese e da lì hanno poi iniziato la loro
    carriera, arrivando a vestire le signore dell’aristocrazia romana.

    Una mattinata quindi tutta al
    femminile alla riscoperta degli abiti di alta moda, all’ammirazione
    dell’esposizione dei gioielli del main sponsor Oscar Laufer e in conclusione,
    una lotteria a scopo benefico: i fondo raccolti dalla Women’s Division sono
    stati interamente devoluti a progetti che sostengono l’integrazione degli
    immigrati in Israele, la sicurezza di tutti gli abitanti nelle zone a rischio e
    l’educazione e l’assistenza alle fasce della popolazione in difficoltà. “Il
    nostro sogno è quello di pensare che tra 50 anni queste aree desertiche saranno
    ripopolate e diventeranno come le grandi città”, ha concluso
    Roberta Calò. 

    CONDIVIDI SU: