Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    100 anni dalla marcia su Roma e le scelte degli ebrei italiani: a Palazzo Braschi ne parlano Aldo Cazzullo e Michele Sarfatti

    Il mondo ebraico italiano al momento della marcia su Roma (28 ottobre 1922) era piuttosto variegato, anche se la maggioranza degli ebrei italiani attivi in politica era formata prevalentemente da antifascisti (socialisti e liberali). Tuttavia, oltre duecento parteciparono all’iniziativa mussoliniana e in qualche misura il “/trend/ politico” seguito da questi non fu dissimile da quello degli altri cittadini italiani, che registrava un crescente consenso, più o meno forzato.


    L’incontro “100 anni dalla marcia su Roma. Le scelte degli ebrei italiani”, organizzato e promosso dal Centro di Cultura Ebraica e dall’Archivio Storico della Comunità Ebraica di Roma, intende ricostruire alcuni aspetti del rapporto tra gli ebrei d’Italia e il fascismo, approfondendo il periodo che va dal 1919 al 1924, segnato dal delitto Matteotti.


    Ne parleranno il giornalista Aldo Cazzullo, autore del recente libro “Mussolini il capobanda. Perché dovremmo vergognarci del fascismo” (ed. Mondadori), e lo storico Michele Sarfatti, specializzato in Storia contemporanea con particolare riguardo alle vicende degli ebrei nell’Italia fascista, già direttore della Fondazione CDEC, moderati dal giornalista Tommaso Giuntella.


    Il Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma, Rav Riccardo Di Segni, farà un’introduzione analizzando il fenomeno dal punto di vista interno al mondo ebraico romano e non solo.


    100 anni dalla marcia su Roma. Le scelte degli ebrei italiani

    Venerdì 28 ottobre ore 11.30, Sala Tenerani – Palazzo Braschi

    CONDIVIDI SU: