Skip to main content

Scarico l’ultimo numero

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    “Vostro Onore”: l’adattamento della serie israeliana Kvodo in onda su Rai1

    Che cosa si é disposti a fare per proteggere un figlio? Attorno a questo dilemma esistenziale ruota Vostro Onore, il nuovo legal drama che andrà in onda su Rai1 a partire dal 28 febbraio, per quattro prime serate. La serie è l’adattamento italiano dell’israeliana Kvodo, prodotta da YES e diretta da Ron Ninio e Shlomo Mashiach. Nel 2020 Showtime ha realizzato la versione americana, intitolata Your Honor, con Bryan Cranston.

     

    Co-prodotta da Rai Fiction con Indiana Production e diretta da Alessandro Casale, questa fiction racconta le vicende del giudice Vittorio Pagani, conosciuto e rispettato per la sua integrità̀ e in corsa per la carica di Presidente del Tribunale di Milano. La recente scomparsa della moglie ha segnato dolorosamente la sua vita e complicato il già̀ difficile rapporto con suo figlio Matteo. Ma quando quest’ultimo investe con la macchina il giovane esponente di una famiglia criminale, i Silva, vecchia conoscenza del giudice, che ne aveva smantellato l’organizzazione e arrestato capoclan, per salvare la vita del figlio tradirà i suoi principi ed infrangerà la Legge.

     

    Nel cast troviamo Stefano Accorsi, nei panni del giudice Pagani, Matteo Oscar Giuggioli, nel ruolo del figlio Matteo, ma anche Remo Girone, Francesco Colella, Betti Pedrazzi, Barbara Ronchi e Camilla Semino Favro.La serie è ambientata in una Milano dove la violenza è sottotraccia, senza eccessive manifestazioni o spargimenti di sangue. 

     

    Vostro Onore, è un adattamento fedele all’originale israeliano, ma calato in un contesto tutto italiano. Rispetto all’atmosfera più splatter e punk di Kvodo, nella versione diretta da Casale, il fulcro è il rapporto tra protagonista e il figlio, che si trovano ad affrontare assieme una faccenda complicata.

     

    Queste serie porta il pubblico a chiedersi “Cosa farei io in una situazione del genere?”, una domanda che si è posto lo stesso Accorsi.

     

    “Credo che l’istinto primordiale di un genitore sia quello di salvare la vita del figlio. Il protagonista, che ha costruito la vita personale e professionale sui valori dell’etica e della giustizia, noto per la sua affidabilità e integrità, si trova a spazzare via tutto per salvare il figlio dalla vendetta dei malavitosi” ha affermato l’attore.

    CONDIVIDI SU: