Skip to main content

Ultimo numero Maggio-Giugno 2024

Scarica il Lunario 5784

Contatti

Lungotevere Raffaello Sanzio 14

00153 Roma

Tel. 0687450205

redazione@shalom.it

Le condizioni per l’utilizzo di testi, foto e illustrazioni coperti da copyright sono concordate con i detentori prima della pubblicazione. Qualora non fosse stato possibile, Shalom si dichiara disposta a riconoscerne il giusto compenso.
Abbonati

    Giornata Europea della Cultura Ebraica: ecco gli appuntamenti in giro per l’Italia

    Tutto pronto per la Giornata Europea della Cultura Ebraica, arrivata alla ventitreesima edizione. Una manifestazione nella quale le varie comunità ebraiche italiane e diverse località sparse su tutto lo Stivale apriranno alla cittadinanza le porte di Sinagoghe, musei e altri siti ebraici, con centinaia di eventi.

     

    L’iniziativa, coordinata e promossa dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, quest’anno vede come città capofila Ferrara.

     

    L’inaugurazione della Giornata Europea della Cultura Ebraica avverrà proprio nella sinagoga della città estense alle 10:30, alla presenza delle Autorità locali e nazionali. Le Sinagoghe ferraresi saranno visitabili durante tutto il pomeriggio, mentre presso il giardino del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara-MEIS, ci saranno numerosi incontri e presentazioni, tra cui quella del romanzo “I Netanyahu. Dove si narra un episodio minore e in fin dei conti trascurabile della storia di una famiglia illustre” (Codice edizioni, 2022) del Premio Pulitzer Joshua Cohen e la traduttrice e scrittrice Claudia Durastanti.

    Oltre al ricco programma di Roma,  la Comunità Ebraica di Milano ha deciso di declinare il tema di questa edizione della manifestazione, ossia “Rinnovamento”, parlando di innovazione sotto diversi aspetti. Tutti gli incontri si terranno al Tempio di Via Guastalla, tra cui quello con lo studioso francese Georges Bensoussan, che parlerà del rapporto d’Israele con la memoria della Shoah, e l’intervista di Niram Ferretti allo storico israeliano Benny Morris sul passato, il presente e il futuro di Israele. Mentre i Patti di Abramo saranno oggetto del dibattito con Mordechai Kedar, docente dell’Università Bar-Ilan esperto di cultura araba. A chiudere la Giornata nel capoluogo lombardo il concerto di Progetto Davka.

     

    A Torino invece sarà presentato il documentario “Breve viaggio tra i beni culturali ebraici del Piemonte”, realizzato dalla Comunità ebraica in collaborazione con il GET – Giovani Ebrei di Torino, che sarà presentato e successivamente proiettato nella piazza antistante il Tempio, che sarà possibile visitare dalle 10:30 fino alle 16:30. Le visite guidate nelle varie sinagoghe piemontesi sono state curate da Artefacta Beni Culturali.

     

    La Comunità Ebraica di Firenze per questa edizione della manifestazione ha realizzato un programma ricco di iniziative, che avranno come fulcro i giardini della Sinagoga, già cornice della rassegna estiva Balagan Cafè. La mattina, dopo la cerimonia d’apertura della Giornata Europea della Cultura Ebraica, sarà presentata la mostra “Rinnovarsi attraverso il museo: la nuova vita degli arredi rituali ebraici”, a cura di Dora Liscia, e una tavola rotonda coordinata Giuseppe Burschtein nella quale interverranno: Sergio della Pergola, professore Emerito Università Ebraica di Gerusalemme in collegamento da Israele, Rav Roberto Della Rocca, l’assessore del Comune di Firenze Sara Funaro, la professoressa Silvia Guetta, Andrea Luzzato Voghera, tesoriere dell’UGEI, e Raffaele Sabbadini, Vicepresidente di Keshet Italia. 

    Nel pomeriggio invece oltre al concerto intitolato “Muzika Shelanu”, si terrà la presentazione del libro “L’ebreo in bilico. I conti con la memoria fra Shoah e antisemitismo” (ed. Giuntina) di Dario Calimani.

     

    Per la manifestazione le altre comunità ebraiche toscane hanno organizzato, oltre alla visita guidata delle varie Sinagoghe, una serie di dirette Facebook sulla pagina Rete Toscana Ebraica, tra cui “Percorsi ebraici in Toscana” nella quale Giorgia Calò, neo coordinatrice del Centro di Cultura Ebraica di Roma e consigliera della Fondazione Museo Ebraico di Roma, parlerà della città di Pisa.

    CONDIVIDI SU: